Home-Emporio Solidale Piacenza

Home-Emporio Solidale Piacenza
  • <strong><font size="6">Giovedì mattina: Sportello InformaSociale</font></strong>

    Giovedì mattina: Sportello InformaSociale

  • <font size="6"><b>Mercoledì pomeriggio: Sportello InformaFamiglie e Bambini</b></font>

    Mercoledì pomeriggio: Sportello InformaFamiglie e Bambini

  • <font size="6"><b>Da giovedì 7 novembre: Sportello dei Sindacati</b></font>

    Da giovedì 7 novembre: Sportello dei Sindacati

  • Le parole del nostro Vescovo Ambrosio

    Le parole del nostro Vescovo Ambrosio

    "L'Emporio è un'occasione importante per tutti, per rispondere al desiderio che ognuno di noi ha di esserci per gli altri" 

  • <span style="font-size:20px;"><b>"Il coraggio è delle donne" La mostra fotografica approda in Emporio!</b></span>

    "Il coraggio è delle donne" La mostra fotografica approda in Emporio!

    Venerdì 25 ottobre alle ore 17.30 presentazione della mostra in Emporio

  • LA NOSTRA VOLONTARIA LAURA

    LA NOSTRA VOLONTARIA LAURA

  • LA NOSTRA VOLONTARIA MARIAGRAZIA

    LA NOSTRA VOLONTARIA MARIAGRAZIA

  • DUE CHIACCHIERE TRA VOLONTARI!

    DUE CHIACCHIERE TRA VOLONTARI!

L'EMPORIO
L’emporio di Via Primo Maggio è un negozio molto speciale. Ci sono scaffali e una gamma di prodotti essenziali per la vita quotidiana delle famiglie: alimenti, prodotti per la casa e l’igiene personale. Accanto al supermercato è poi presente uno spazio interamente dedicato ai mobili e all’arredamento. Ci sono anche le casse ma non circola denaro, non esistono acquisti ma donazioni. Nasce per aiutare le famiglie alle prese con la crisi economica, la perdita del lavoro, l’impoverimento. L’emporio vive grazie ai volontari e alla gratuità. La città e le aziende del territorio donano i prodotti, i volontari donano il tempo. Ma l’aiuto richiede corresponsabilità e impegno da parte delle famiglie e non è per sempre. Occorre restituire l’assunzione del dovere di fare il possibile per superare la situazione di difficoltà e la consapevolezza che nessun aiuto sarà generativo di cambiamenti senza l’impegno di chi lo riceve.​​


 

Facebook